PROGETTI DI POTENZIAMENTO DELLA RETE NAZIONALE

La rete nazionale è formata da metanodotti di grandi dimensioni e dai relativi impianti ausiliari che trasportano il gas dai punti di entrata del sistema, importazioni e principali produzioni nazionali, ai punti di uscita verso la rete regionale e presso le strutture di stoccaggio.

I progetti di rete nazionale compresi nel piano rispondono principalmente a esigenze di potenziamento delle infrastrutture per la creazione di nuova capacità di importazione e di esportazione, come illustrato nella figura seguente.

Nel piano sono previste opere di sviluppo della rete nazionale che comporteranno la realizzazione di circa 1070 km di nuove condotte e di circa 95 MW di nuove unità di compressione.

Nel prosieguo del documento sono descritte le finalità e le caratteristiche delle opere più significative.

L’avvio delle fasi realizzative dei progetti è comunque subordinato all’assunzione degli impegni contrattuali di utilizzo delle capacità di trasporto, secondo le procedure di accesso regolato alla rete di trasporto indicate nel Codice di Rete di Snam Rete Gas. Gli sviluppi previsti da Snam Rete Gas, a meno degli specifici collegamenti iniziali alla rete, non sono necessariamente legati a determinati progetti di importazione. I progetti in corso sono infatti finalizzati a predisporre lo sviluppo di capacità per trasportare nuovi flussi di gas provenienti sia da Sud, sia da Nord-Est.

Per il dimensionamento degli interventi e in particolare per il calcolo della nuova capacità di trasporto, Snam Rete Gas fa invece riferimento a specifici progetti di importazione e tiene conto di diversi scenari giornalieri di evoluzione di mercato derivati dalle previsioni di domanda e offerta nel periodo decennale.

In particolare, per il dimensionamento degli interventi sulle dorsali di importazione, si assume di norma la stagione estiva (vedi Allegato 2), ovvero quella caratterizzata da prelievi ridotti, come condizione cautelativa di progetto. Tale approccio è mirato a garantire il corretto dimensionamento dei progetti pur preservando la generalità degli obiettivi degli stessi.

Un altro capitolo rilevante del piano di sviluppo di Snam Rete Gas è costituito dall'incremento della capacità bidirezionale verso la Svizzera, a Passo Gries, per la quale sono già state avviate le attività realizzative del potenziamento del trasporto in Pianura Padana, funzionale allo sviluppo della capacità di esportazione. Si rammenta che già nel 2011 era invece stata potenziata la capacità di esportazione per il punto di interconnessione tra Italia e Austria, a Tarvisio.

 

FIGURA 11: PRINCIPALI PROGETTI DI SVILUPPO SU RETE NAZIONALE
FIG 3 11 prog princip

 

 

PROGETTI DI SVILUPPO PRIORITARI

Nella tabella 20 sono indicati i progetti ritenuti prioritari .
Il progetto "Supporto al mercato nord ovest e flussi bidirezionali transfrontalieri" consente di incrementare l'integrazione del mercato italiano con gli altri mercati europei,  integrazione  che  rappresenta  un  fattore  abilitante  per  favorire l'allineamento dei  prezzi fra i diversi hub. E’ quindi prevedibile che, creando un collegamento  diretto  fra  l’hub  Italiano  e quelli  del Nord Europa  che  sono i più liquidi  del continente,  il prezzo  del gas al PSV diminuisca  convergendo  verso  il prezzo degli hub interconnessi.

Inoltre con riferimento alla “sicurezza degli approvvigionamenti” il progetto consente la disponibilità di risorse di gas aggiuntive per i paesi europei direttamente o indirettamente collegati e quindi contribuisce alla diversificazione delle fonti di approvvigionamento, anche tenuto conto di una potenziale riduzione delle produzioni in Europa.

Il progetto “Interconnessione TAP” è funzionale al collegamento del nuovo punto di entrata alla rete nazionale dei gasdotti.

Il progetto di metanizzazione della Sardegna permette la fornitura di gas naturale alla regione Sardegna, area ad oggi non metanizzata, permettendo con la sostituzione dei combustibili oggi utilizzati nella regione (GPL,gasolio,olio combustibile e aria propanata) un risparmio potenziale ai consumatori e minori costi di emissione CO2.

 

TABELLA 20: PROGETTI DI SVILUPPO PRIORITARI

Denominazione iniziativa

Disponibilità prevista

della capacità

Decisione finale d’investimento
Supporto al mercato Nord-Ovest e flussi bidirezionali transfrontalieri 2018 Si
Interconnesione TAP 2019 No
Metanizzazione della Sardegna 2020/2021 No

 

ULTERIORI PROGETTI DI SVILUPPO

Nella tabella 21 sono indicati i progetti previsti successivamente al triennio 2017-2019 funzionali ad assicurare il trasporto delle nuove capacità in arrivo da nuovi o esistenti punti di entrata.

In particolare il progetto “Potenziamento per nuove importazioni da sud (Linea Adriatica) è funzionale ai nuovi quantitativi da sud tenuto conto delle massime capacità da Mazara del Vallo e Gela e delle nuove iniziative da Sud (TAP).

 

 

TABELLA 21: PROGETTI DI SVILUPPO DEL PERIODO 2020 - 2026

Denominazione iniziativa

Disponibilità prevista

della capacità

Decisione finale d’investimento
Interconnessione con la Slovenia 2023 No
Potenziamento per nuove importazioni da Sud ("Linea Adriatica") 2024 No
Metanodotto Matagiola - Massafra 2026 No
Potenziamenti importazioni da Nord - Est Da definire No
Ulteriori potenziamenti Sud Da definire No

 

Nei paragrafi seguenti sono descritte le finalità e le motivazioni alla base delle scelte di pianificazione di ciascun progetto ed i relativi principali contenuti tecnici e tempi di messa in esercizio.