Consumi primari energetici in Italia

La domanda di energia primaria nel 2015 è stata di 169,8 Mtep.

Il dato si inquadra in una fase di riduzione dei consumi di energia primaria iniziato ormai da diversi anni e che nel periodo 2005 - 2015 ha visto una contrazione media annua del 1,5%. Il 2005 è infatti l’anno in cui il consumo di energia primaria ha raggiunto il massimo storico con 197,8 Mtep.

La profonda crisi economica innescatasi nel 2008 ha contribuito a contenere la domanda di energia primaria che, sul periodo 2008 - 2013 ha registrato un tasso di decremento medio annuo del 2%. Nel triennio 2013 – 2015 il consumo di energia primaria in Italia si è ulteriormente contratto dello 0,9% medio annuo, passando  da 173,0 Mtep nel 2013 a 169,8 Mtep nel 2015, per l’effetto combinato della stagnazione economica e dell’attuazione di misure di incentivo al risparmio energetico previste dal Piano di Efficienza Nazionale. La contrazione della domanda ha comportato la riduzione del consumo energetico da fonti fossili, con una contrazione media annua dell’1,1%. In particolare il consumo di gas naturale si è ridotto con un tasso medio annuo dell’1,8%, passando da 57,4 Mtep del 2013 a circa 55,3 Mtep del 2015 (circa il 33% dei consumi di energia primaria). Tale calo è stato determinato principalmente dalla riduzione dei consumi di gas nel settore industriale con riduzione dell’ 2,8% medio annuo  e nel settore civile  (-3,7% medio annuo). In leggera crescita la domanda termoelettrica di gas che registra un incremento del 1% circa favorita da una minor produzione idroelettrica oltre che dalla riduzione dei consumi di altri combustibili fossili, in particolare carbone e derivati. 
Aumenta lievemente la domanda di prodotti petroliferi da 58,3 Mtep del 2013 a 58,7 Mtep del 2015 (il 35% dei consumi di energia primaria), guidata dal settore dei trasporti, con un tasso medio annuo dello 0,3% mentre i combustibili solidi registrano una riduzione media annua del 4,0%, concentrata principalmente sul settore termoelettrico, passando da 14,2 Mtep del 2013 a 13,1 Mtep del 2015 (l’8% dei consumi di energia primaria),. Come già riportato sopra, cresce l’import di energia elettrica tra il 2013 ed il 2015, da 9,3 a 10,2 Mtep (il 6% dei consumi di energia primaria).

 

FIGURA 4: CONSUMI PRIMARI ENERGETICI IN ITALIA 2013 – 2015 (Mtep)

fig 4